Impianti Antincendio

Gli impianti antincendio sono costituiti da dispositivi che riconoscono, segnalano, contengono ed estinguono incendi
o ne limitano gli effetti per proteggere gli occupanti. Si distinguono in protezione passiva, con dispositivi come barriere, porte tagliafuoco e ventilazioni, e protezione attiva, con apparecchiature come impianti di rivelazione, sistemi di evacuazione e estintori.

Un impianto antincendio comprende un sistema di rivelazione (fumo, calore o sensore termosensibile),
che attiva manualmente o automaticamente sistemi di spegnimento (idranti, naspi) o erogazione di estinguente
(acqua, schiuma, gas).

La scelta dell’estinguente si basa sulla progettazione antincendio e sui rischi specifici del luogo.

Impianti Antincedio e Rete Idranti

Le reti idranti antincendio hanno l’obiettivo di garantire l’adeguato apporto di acqua per il contrastare l’incendio attraverso l’utilizzo degli idranti e dei naspi. Copriranno l’area circostante il loro punto di installazione e potranno operare con altri sistemi antincendio presenti negli ambienti. E’ importante ricordare che alla base della corretta progettazione di reti idranti dovrà sempre essere rispettata una serie di criteri di buona tecnica. La norma UNI stabilisce i requisiti che la rete idranti deve possedere sia dal punto di vista della progettazione sia della installazione e dell’esercizio.

Impianti Antincedio di Spegnimento Gas Inerti

Nell’ambito delle tipologie di impianti a disposizione oggi, gli impianti antincendio a gas (ad estinguente gassoso) sono la scelta migliore, rispetto ad altre tipologie di spegnimenti, nel caso in cui gli ambienti protetti custodiscano impianti elettrici o impianti dati come i locali server, nonché biblioteche, archivi storici e depositi con oggetti di valore. Il principio di funzionamento di base degli impianti di spegnimento a gas si basa sulla saturazione del volume dell’ambiente interessato dal principio di incendio.
I gas si possono dividere in due macro categorie:
• Gas inerti: IG01, IG100, IG55 e IG541
• Gas chimici: 3M Novec 1230 e HFC

Impianti Antincedio di Spegnimento Areosol

L’impianto di spegnimento ad Aerosol è composto da generatori di sali di potassio pressurizzati. All’interno dei generatori è presente il sale di potassio in forma solida, non pressurizzata, che, nel momento dell’attivazione, si trasforma in microparticelle polverose che agiscono sull’incendio fino ad estinzione completa. Questa tipologia di impianto di spegnimento, si differenzia da quelli tradizionali, in quanto presenta un’installazione semplificata non utilizzando ugelli erogatori o bombole. per I generatori con sostanze estinguenti aerosol, a differenze dei sistemi antincendio tradizionali, non necessitano né di bombole né di ugelli.

Impianti Antincedio di Spegnimento Sprinkler

Gli impianti sprinkler si compongono di sistemi automatici di estinzione, e sono in grado di rilevare la presenza di un incendio nella fase iniziale e di controllarlo sino ad estinzione completata. Gli impianti sprinkler controllano l’area direttamente interessata dalle fiamme limitando il minimo l’estensione del danno. Zenith estintori sarà al vostro fianco per aiutarvi a soddisfare le vostre richieste, dal progetto all’installazione fino alla manutenzione ordinaria.

Impianti Antincedio di Spegnimento Water Mist

La tecnologia dell’impianto antincendio Water Mist utilizza le gocce d’acqua di dimensioni molto piccole. Questa tipologia di impianto agisce sull’incendio raffreddando la fiamma ed i fumi, riducendo l’ossigeno della zona interessata ed attenuando il calore radiante. La grande differenza di questo impianto, rispetto ad uno sprinkler tradizionale, è l’utilizzo ridotto di acqua quasi del 90%.

Impianti Antincedio a Schiuma

Gli impianti antincendio a schiuma sono composti da apposite apparecchiature per l’alimentazione dell’acqua, silos di contenimento per lo schiumogeno e una serie di valvole, appositamente installate, per indirizzare l’agente estinguente verso l’area protetta.

La progettazione di tali impianti prevede innanzitutto la corretta valutazione del rischio, da parte del progettista, e la scelta della tipologia di liquido schiumogeno più idoneo.

Impianti Antincedio di Spegnimento per Rischi Speciali

Gli impianti antincendio speciali sono progettati per prevenire o gestire incendi in ambienti mirati. Un esempio di impianto speciale potrebbe essere quello a deplezione di ossigeno ORS e quelli a soppressione. Anche se meno comuni, gli impianti antincendio speciali richiedono una progettazione accurata e una corretta installazione per garantirne il corretto funzionamento. E’ importante che sia effettuato un corretto dimensionamento e che sia scelta la normativa adeguata per massimizzare gli effetti e ridurre i costi di installazione.

Gruppi di pompaggio
e Riserve Idriche

Gli impianti di spegnimento collegati a sistemi idranti e impianto sprinkler, sono realizzati secondo la normativa antincendio UNI 12845 e UNI 10779. I gruppi di pompaggio alimentano con grandi quantità di acqua ad alta pressione, varie tipologie di impianti di spegnimento.

Zenith estintori vi seguirà con professionalità dalla fase progettuale fino alla manutenzione periodica.

Sistemi di sovrapressione per Locali Filtro a Prova di Fumo

La centrale di pressurizzazione a protezione del filtro a prova di fumo è il più delle volte, collegato all’impianto di rivelazione fumi. In caso di allarme, si attiva immediatamente mettendo in funzione il ventilatore il quale, immettendo aria dall’esterno, genera la sovrappressione desiderata, permettendo al locale di rimanere libero da fumo e di essere una via di esodo sicura e praticabile per gli occupanti che devono porsi in salvo.